Email efficace: 3 modelli di testo

Email-efficace-modelli

 

Un’email efficace è quel contenuto o serie di messaggi confezionati in modo da indurre il lettore a compiere l’azione desiderata per raggiungere un determinato obiettivo.

Scrivere in modo corretto, usando le giuste leve psicologiche, copywriting persuasivo, non riguarda solo le comunicazioni commerciali.

Un messaggio scritto in modo chiaro ed efficace ha un’alta possibilità di ottenere una risposta positiva.

Puoi seguire queste sette regole per presentare le tue argomentazioni via email nel modo giusto.

 

Perché scrivere email efficaci

La posta elettronica è il metodo migliore degli ultimi quarant’anni per costruire relazioni efficaci con il proprio pubblico ideale.

Ci permette di comunicare senza sforzo con un vasto volume di persone, spesso in tempo reale, e ci consente di lavorare da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento.

L’email è probabilmente il migliore strumento di produttività che ci sia.

Secondo più fonti statistiche, il canale email è uno dei più efficaci in termini di conversioni, ovvero di trasformazione del traffico anonimo in contatto iscritto alla lista (lead qualificato) e poi in cliente.

In effetti, è anche quello che registra il più alto ritorno sull’investimento (ROI).

L’email marketing si inserisce perfettamente in tutte le fasi del viaggio compiuto dall’utente (customer journey) verso una conversione, a quelle della scoperta fino all’abbandono di un marchio o servizio.
Volendo fare un esempio pratico, l’effetto positivo prodotto dall’uso di modelli mail pensati per ottenere profitto può essere un appuntamento con un possibile cliente, una richiesta di preventivo o una vendita. Questi sono solo alcuni dei motivi per cui conviene investire su questo canale.

Dalla varietà di obiettivi di comunicazione che possiamo gestire (pre-durante e post vendita) è facile comprendere che serve una strategia diversa per ogni fase del percorso del cliente, se non addirittura account di posta diversi per gestire flussi di eventi differenti.

 

Scrivere email efficaci considerazioni

Quando pensiamo al contenuto di una email dovremmo avere in mente l’azione che vorremmo far compiere al nostro lettore. Nel realizzare il modello di mail il nostro intento dovrà essere quello di spingerlo a completare quel processo, utilizzando comandi semplici e diretti, ovvero call to action (invito all’azione).

Inoltre, spesso un singolo messaggio non è sufficiente per raggiungere l’obiettivo preposto e saranno necessarie più email da inviare con una cadenza prestabilita. Motivo per cui avrai bisogno della marketing automation per la comunicazione aziendale. L’intelligenza artificiale sarà in grado di inviare dei messaggi automatici per accompagnare l’utente all’interno di un percorso o funnel, letteralmente “imbuto”.

L’impiego di funnel automatici consente di attivare una comunicazione contestualizzata, tempestiva e pertinente per ogni singolo destinatario e per questo estremamente efficace.

 

Esempi di email efficaci

L’email ha poche variabili su cui lavorare, infatti, quando arriva nella inbox presenta solo pochi elementi per invogliare il destinatario a cliccare e leggere.

Nome del mittente

Oltre all’indirizzo di posta elettronica, puoi inserire un nome per il tuo account in modo da mostrare e rendere riconoscibile la persona o il brand mittente della newsletter. Quanto più sarà riconoscibile per il destinatario del messaggio, maggiori saranno le possibilità che decida di leggerla.

Un errore molto comune compiuto dalle aziende è di non personalizzare il testo e di inviare messaggi che saranno visualizzati tutti con l’indirizzo di posta elettronica senza aggiungere nessuna informazione utile per chi li riceve.

Oggetto del messaggio

Dovrà essere breve, diretto e anticipare un beneficio. Per incuriosire puoi usare domande mentre per attrarre l’attenzione visiva numeri e, con moderazione, emoticon.
Nel caso di campagne email è molto raccomandato utilizzare gli A/B test. Secondo la piattaforma MailChimp, fare degli esperimenti di questo tipo aumenterebbe del 14% l’apertura delle newsletter.

Anteprima dell’oggetto

In questo campo che si trova prima della testa della mail, detto anche pre-header, puoi inserire una call to action e maggiori dettagli sul contenuto del messaggio.

Orario di invio

Anche l’orario/giorno di invio può essere una discriminante all’apertura ma, con la diffusione del mobile e l’abitudine dell’utente a essere sempre connesso, questo aspetto ha oggi una rilevanza minore.

Scrivere email efficaci dunque significa ottimizzare tutti questi elementi, anche attraverso esperimenti, chiamati A/B test, utili a individuare la soluzione migliore.

 

Nelle prossime righe ti mostro tre modelli di email e newsletter di testo; il layout ovvero la grafica non è un aspetto trattato qui.

Si tratta di template email indispensabili per chiunque faccia email marketing, allo scopo di incrementare i risultati delle campagne email.

Modelli di testo per:

1) Benvenuto serie di messaggi

Netflix, il brand che produce e distribuisce in streaming film e serie tv, ha realizzato un flusso di otto mail di benvenuto che hanno molteplici funzioni, vediamo quali.

Lo scopo della prima mail è quello di confermare l’iscrizione (feedback positivo a un’azione compiuta dall’utente sul sito) e di fornire il link di accesso (bottone rosso) per iniziare subito a usare il servizio.

 

Netflix-mail 1 messaggio di benvenuto

La seconda mail suggerisce di scaricare l’applicazione collegata al servizio in streaming. In questo modo, Netflix ha l’opportunità di rendere più stretto il legame con l’utente e quindi di poterlo raggiungere anche attraverso il dispositivo mobile. Obiettivo: multi-presenza, branding e fornire più valore.

 

Netflix-mail 2 messaggio di benvenuto

 

Nella terza mail e nelle successive due, Netflix presenta il proprio servizio introducendo ogni volta una categoria diversa dei contenuti presenti nel catalogo come documentari, film e cartoni animati per bambini.

Questo tipo di comunicazione ha lo scopo di nutrire l’iscritto che, una mail dopo l’altra, acquisisce informazioni sul servizio e il suo valore. Lo scopo è quello di introdurre l’utente, al momento iscritto al periodo di prova, alla sottoscrizione dell’abbonamento entro la scadenza prevista.

 

Netflix-mail 3 messaggio di benvenuto

 

La sesta email è una variante delle precedenti in cui si mostrano i contenuti del catalogo di Netflix. In questo caso vengono mostrate le ultime novità e quelle in arrivo. Lo scopo è ancora quello di informare, invogliare e motivare l’utente a passare al servizio in abbonamento prima del termine del periodo di prova.

 

Netflix-mail 7 messaggio di benvenuto

 

Le ultime due mail servono per avvisare l’iscritto dell’imminente termine del periodo di prova e dell’interruzione del servizio a meno che non si proceda con il passaggio all’abbonamento.

La leva psicologica utilizzata in questi messaggi è la “paura di perdere qualcosa“. Secondo gli studi psicologici, ad esempio l’esperimento condotto dall’Università di Iowa, all’interno del processo decisionale (decision-making), la mente umana è allertata dalle situazioni che presentano il rischio di perdita piuttosto che da quelle che ci fanno ottenere qualcosa in più.

 

 

Netflix-mail 8 messaggio di benvenuto

I modelli di mail di benvenuto di Netflix sono efficaci perché il contenuto breve e semplice è supportato da immagini esplicative e da una chiara call to action.

2) Carrello abbandonato serie di messaggi

Optinmonster, il brand che sviluppa formati per gestire la fase di optin a un database come form e landing page, ha realizzato una serie di tre messaggi per recuperare gli iscritti che non hanno terminato il processo di acquisto del servizio.

Nella prima mail si chiede all’utente se ci sono stati dei problemi che hanno impedito la conferma del pagamento. Viene fornito il link per terminare il processo e un indirizzo per chiedere assistenza.

 

Optinmonster carrello abbandonato 1

 

Nella seconda mail si esprime più o meno lo stesso concetto, in più viene espresso l’elemento differenziante (unique selling preposition) che contraddistingue Optinmonster:

“the best lead generation e customer acquisition software” (miglior software per generare contatti e clienti)

con il beneficio più grande che si può ottenere utilizzandolo:

“to grow your email list immediately” (iniziare immediatamente a far crescere il tuo database)

 

Optinmonster carrello abbandonato 2

 

La terza mail, esattamente come le ultime due di Netflix, trasferisce il concetto di pericolo di una perdita (cancellazione dell’account definitiva) oltre a un senso di urgenza (avverrà entro 24 ore). Il tutto viene “rinforzato” con l’offerta di uno sconto del 10% valida sempre entro 24 ore.

 

Optinmonster carrello abbandonato 3

Il modello adottato da Optinmonster funziona anche per la sua autorevolezza. Tutte le mail sono firmate dal co-fondatore dell’azienda Syed Balkhi e sono prive di immagini che in questa circostanza potrebbero solo distogliere l’attenzione dall’azione finale che si vuol far compiere: portare a termine l’acquisto.

3) Tripwire serie di messaggi

Digital Marketer, la community di marketer online che offre anche formazione a tema, ha ideato una serie di cinque messaggi per vendere un prodotto a basso costo (tripwire) che consente di incrementare le prestazioni delle proprie campagne pubblicitarie su YouTube.

Nella prima mail viene mostrata l’importanza di un buon sistema di retargeting tramite Youtube.

 

DigitalMarketer-Youtube-1

 

Nella mail due viene introdotto il loro metodo di retargeting costituito da 21 passaggi come soluzione per ottenere campagne in profitto con Youtube.

 

DigitalMarketer-Youtube-3

 

Nelle due ultime successive, offrono uno sconto incredibile se il sistema viene acquistato in quel momento, sottolineando la grande opportunità per i potenziali clienti, ma anche la perdita nel caso in cui l’offerta venisse rifiutata. Infine, nella fase finale, lanciano un ultimo invito all’azione.

 

DigitalMarketer-Youtube-5

 

Il modello adottato da Digital Market funziona per il senso di urgenza e opportunità originato dall’ultima mail dove viene mostrato anche un countdown per sollecitare la decisione rapida da parte dell’utente.

 

Conclusioni

Adottando questi tre semplici modelli di email di testo, otterrai più risultati in fatto di aperture, clic ma anche fidelizzazione del cliente fino alle vendite. L’email diventerà una fonte costante per ottenere nuovi contatti interessati al tuo prodotto o servizio e clienti che torneranno a ordinare da te.

Desideri un kit di modelli email da utilizzare nelle diverse fasi di contatto con i tuoi iscritti, pronti da copiare per velocizzare le vendite e ridurre i tempi della produzione dei contenuti? Scopri subito Email Efficace Sistema.

Invece, se desideri un piano email personalizzato per il tuo email marketing, compila subito e senza impegno il nostro questionario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.